Clicca qui per entrare
Casi StudioSpotify Logo

MDay19: alla scoperta delle bellezze imprenditoriali orientali

Giu · 4. min di lettura

Venerdì abbiamo partecipato al MARKETERs Day 2019 – The Silk Road, l’evento organizzato dai ragazzi del MARKETERs club che, ogni anno, porta sul palco dell’aula Magna di Ca’Foscari, figure di spicco del mondo dell’imprenditoria, del marketing e dell’innovazione.

“Sogni, azioni, talento, visione comune, ambizione, voglia di fare, passione e team sono le parole chiave del successo di MARKETERs club, che hanno portato alla creazione di un vero e proprio network di appassionati di marketing.”

È con queste parole che Francesco FavaroFounder del MARKETERs club – ha aperto questa settima edizione dedicata alle bellezze imprenditoriali del mercato orientale.

Un percorso di apprendimento e crescita che – dalla Cina al Giappone – ci ha portati a scoprire i segreti del successo di alcuni grandi nomi della terra del Sol Levante quali Xiaomi, Nintendo e Yamaha.

Xiaomi Technology Italia – Coinvolgimento e divertimento della community

Ad aprire l’evento Iacopo Salemmi e Davide Lunardelli, Sales Manager e Marketing Manager di Xiaomi Technology Italia. Due figure che a seguito di percorsi diversi si sono trovate a lavorare sinergicamente per il successo dell’azienda.  In nove anni Xiaomi si è evoluta dando vita un ecosistema di prodotti che spaziano dallo spazzolino da denti ai fitband, scalando le classifiche e posizionandosi al 4° posto come brand di smartphones nel mondo.

Studiare un mercato dinamico e in costante evoluzione come quello Cinese è una sfida che Salemmi si trova ad affrontare tutti i giorni. Per sopravvivere è fondamentale non affezionarsi mai a un prodotto specifico.

“Ricordatevi di non innamorarvi mai di un prodotto perché qui è tutto troppo veloce”

Iacopo Salemmi, Sales Manager di Xiaomi Italia

Il segreto del successo di Xiaomi? Il contatto diretto con la community.

I fan del brand diventano il punto focale di tutta la strategia di marketing. Le attività di comunicazione si basano interamente sulla community: attraverso i social media vengono diffuse anteprime e informazioni esclusive ai fan, aggiornamenti che altre aziende, invece, darebbero ai media tradizionali.

“Per costruire un brand efficace, la community deve essere al centro del progetto.”

Davide Lunardi, Marketing Manager di Xiaomi Italia

Nintendo – Un lovebrand tra generazioni passate e future

A calcare il palco subito dopo Xiaomi è salito chi del divertimento ha fatto il suo core-business: è Nintendo il secondo ospite del MARKETERs Day 2019. Un brand dall’immenso capitale emotivo che riesce a connettere generazioni passate e future. Massimo Bullo, Direttore Marketing Italia della nota multinazionale giapponese, ha raccontato la scelta strategica di voler risvegliare il “brand cult” riscoprendo ciò che è sempre stato in grado emozionare nel profondo il suo pubblico. Sono infatti le community a decidere il mercato, e a fare da propulsore al prodotto. Per Nintendo è fondamentale integrare il consumatore nella produzione dei contenuti, aprire le porte del proprio brand, e aiutarlo ad interagire con la marca.

Come funziona il posizionamento di marketing? Al giorno d’oggi il consumatore vuole costruire insieme alle aziende il prodotto, si collabora fianco a fianco per dare maggiore importanza al cliente e soddisfarlo maggiormente”

Massimo Bullo, Marketing Director Italy, Nintendo

A metà incontro abbiamo ricevuto già una grande lezione: sono le community – oggi – a catturare l’attenzione e le energie all’interno delle strategie di marketing.

Yamaha Motor Italia – Una filosofia fatta di emozioni

Infine, a chiudere la giornata, è stato Andrea Colombi, Country Manager di Yamaha Motor Italia ha illustrato al pubblico lo studio dietro alla brand strategy di Yamaha. Due aziende diverse – music e motors –  che convivono sotto lo stesso marchio e che sono accumunate da un’unica, grande mission: KANDO. Una parola giapponese che indica una soddisfazione profonda, un’emozione intensa che proviamo quando ci troviamo davanti a qualcosa di esclusivo. Emozionarsi sorpassando le proprie aspettative è la filosofia che Yamaha vuole trasmettere al mondo intero.

In seguito alla crisi del 2009 il mercato era sceso del 64%: da qui l’idea di riposizionarsi attraverso una strategia human-centered, che mettesse le persone al centro e la cui comunicazione rispondesse alle esigenze di ogni singolo bisogno. Identificare le passioni e i valori delle persone che possono portare unicità al brand differenziandolo, cercare il punto di incontro tra brand positioning e le passioni del consumatore sono solo alcuni elementi che vengono presi in considerazione per una piena customizzazione del prodotto.

“Il brand è come le aziende riescono a trasmettere chi sono, che sono credibili e autentiche e al netto del prodotto le persone possono fidarsi di noi.”

Andrea Colombi, Country Manager di Yamaha Motors Italia

Tre grandi insegnamenti che portiamo a casa dall’MDay19

• L’approccio giapponese risiede nel saper fare una cosa, ma farla in modo eccellente. Una ricerca costante della qualità che porta a rifare i progetti fino al raggiungimento della perfezione.

• Le community continuano a rivestire una posizione fondamentale all’interno delle strategie di marketing. È necessario identificare le passioni e i valori delle persone per portare unicità al brand e differenziarlo.

• Innovazione, creatività, condivisione e libertà sono elementi fondamentali per immaginare il futuro di un brand o di un prodotto.