Clicca qui per entrare
Casi StudioSpotify Logo

MARKETERs MakeIT – Raccontare il saper fare del Made in Italy

Mag · 2 min. di lettura

Il saper fare del Made in Italy

Il Made in Italy, spiegato dalle aziende che quotidianamente lo producono, diventando ambasciatori di un mercato che si fonda sulla cultura del saper fare (e farlo bene).

Il MARKETERs MAKE IT! In Italy ha racchiuso in una giornata le esperienze delle quattro colonne portanti in cui il nostro paese è conosciuto e apprezzato nel mondo, quattro “A” simbolo di un’eccellenza tutta italiana: Alimentazione, Arredamento, Automazione e Abbigliamento.

Una lezione per comprendere i nostri punti di forza, ma anche per mettere in luce un metodo consolidato e che negli anni ci ha sempre contraddistinti: l’amore nei confronti delle nostre risorse e la cura per i dettagli.

Davide Alemani, Global Director of Digital Marketing and CRM di Pirelli ci ha spiegato come sia importante analizzare i dati, costantemente, perché questi raccontano di una trasformazione che dobbiamo sempre essere in grado di interpretare. People first. Parte tutto dal singolo individuo, dal radicamento sul territorio: prima di partecipare al gioco, occorre conoscere davvero la nostra audience. “La comunicazione tradizionale con il consueto bombardamento della propria immagine va bene fino a un certo punto. Dopo occorre integrare nella strategia contenuti rilevanti e in grado di ingaggiare ad alti livelli. Pubblicità significa essere rilevanti sempre, ma soprattutto quando conta: se gli errori sulla carta non si possono correggere, internet non si ferma mai”. 

Duccio Caccioni, coordinatore scientifico di Fondazione FICO, ci ha fatto toccare con mano l’esperienza di questo immenso parco che racchiude in qualche ettaro tutta la biodiversità del nostro territorio. Quaranta fabbriche che raccontano e rendono disponibile a chiunque volesse conoscerlo tutto il processo produttivo dell’eccellenza agroalimentare italiana.

Jacopo Zanon, Community Manager di Desall ci ha fatti immergere all’interno di una realtà di crowd-sourcing che sta cambiando le regole del mercato, attraverso una rete in grado di connettere creativi (una community di oltre 100k persone) e aziende di tutto il mondo nella creazione di progetti di valore nel campo del design.

“Se si è convinti di voler ottenere un risultato, ogni “Non si può fare” spesso significa “Non l’ho ancora mai fatto””. Carlo Urbinati, Presidente e Amministratore Unico di Foscarini ha racchiuso in questa frase la ricerca tipicamente italiana dell’originalità e dell’avanguardia, raccontando la quotidianità di un’azienda senza fabbrica che si avvale del supporto delle piccole aziende per comunicare la qualità e l’innovazione del proprio lavoro.

In sintesi, una giornata nel backstage di alcune delle più solide realtà italiane che operano con successo, ciascuna nel suo settore, facendosi portavoce di un saper fare e di un metodo che, alla base di ogni strategia di marketing, conduce quasi sempre ai risultati sperati.