Clicca qui per entrare
Casi StudioSpotify Logo

Digital Design Days: Filippo Spiezia racconta la nuova edizione

Set · 6 min. di lettura
Tornano i Digital Design Days e per l’occasione abbiamo intervistato Filippo Spiezia, founder e curatore dell’evento. Ecco cosa ci ha raccontato.

Dal 10 al 12 Ottobre, Milano torna la capitale internazionale del Digital Design. Dopo il successo registrato nelle prime quattro edizioni milanesi, e la prima dedicata al mondo del business tenutasi a Ginevra, la nuova location Superstudio Più è pronta ad accogliere tre giorni di networking, workshop e masterclass con le leggende del Digital Design provenienti da tutto il mondo.

Abbiamo intervistato il founder e curatore dei Digital Design Days, Filippo Spiezia, designer e innovatore da sempre, figura chiave in numerosi progetti di successo che l’hanno visto impegnato come Art Director in diversi studi di design non solo in Italia ma anche in Europa.

Questa nuova edizione si presenta con molte novità, a partire dal nuovo logo! I DDD entrano in una nuova fase? Cosa dobbiamo aspettarci da questa quinta edizione?

Il rebranding è solo l’inizio di una fase di crescita e sviluppo del progetto che stiamo ampliando anche a livello internazionale. La decisione è arrivata dopo aver preso coscienza del successo dell’evento e le crescenti aspettative dei partecipanti che ogni anno arrivano da più parti del mondo. Tra le nuove iniziative in cantiere stiamo già lavorando alle nuove edizioni di Hong Kong e Dubai, mentre stiamo lavorando anche al lancio nel 2020 di uno spin off espressamente dedicato alla Pubblica Amministrazione e alle Istituzioni Culturali.

Grandi ospiti nazionali ed internazionali. Come vedi il panorama italiano del design rispetto al resto del mondo?

Digital Design Days non vuole mettere a confronto mercati diversi con situazioni economiche notevolmente differenti, ma nasce per innescare una conversazione tra le migliori realtà italiane ed i migliori creativi e visionari internazionali, in modo da poter mixare culture e skills diverse e creare nuove collaborazioni e progetti innovativi. Abbiamo numerose attività di networking che favoriscono la conoscenza tra le persone.

I Workshop sono uno degli elementi caratterizzanti di ogni edizione dei DDD. Cosa dobbiamo aspettarci quest’anno?

Le attività di formazione che offrono i nostri workshop sono straordinarie anche quest’anno, poiché permettono di scoprire nuove metodologie o sviluppare le proprie capacità a contatto con alcuni dei più importanti professionisti ed esperti al mondo. Anche quest’anno ci saranno alcuni tra i nostri workshop più richiesti nonché nuove opportunità e temi che vi invito a scoprire. Ciascun workshop sarà della durata di 4 ore e darà un focus molto verticale su alcuni dei temi più importanti del momento, non solo sul design ma anche su business e innovazione.

Secondo te, quali skills non possono mancare al designer di oggi? 

La curiosità è uno degli elementi imprescindibili, insieme al talento e alla passione. Questo è il bagaglio necessario ad ogni designer, il cui ruolo è quello di trovare ogni giorno nuove soluzioni e scoprire nuovi strumenti per migliorare costantemente il proprio lavoro.

Il design è anche la capacità di creare esperienze in grado di collegare vari punti di contatto tra pubblico e azienda. Quali suggerimenti daresti ai designer che si trovano a dover affrontare questo lavoro? 

Il design è essenziale in questo senso, essendo alla base della risoluzione dei bisogni umani – e il futuro del design digitale è il futuro di tutto il design. Creatività, tecnologia e storytelling ci supportano per risolvere sfide significative in tutti i settori, svolgendo il ruolo estremamente importante di comprendere ciò che è rilevante per le persone che contano di più per te e per le aziende, per sfruttare il proprio potenziale migliorando così la propria attività.

Quali sono i principali trend nel mondo del design oggi? C’è qualche terreno ancora poco esplorato che varrebbe la pena essere sperimentato di più?

I trend più attuali al momento sono certamente quelli dell’Intelligenza Artificiale e del Machine Learning, che offrono una visione completamente nuova da esplorare e aprono il campo del design ad una vastità di opportunità. Inoltre penso che il potenziale della realtà virtuale, nonostante io non riesca ancora ad apprezzarla appieno, sia ancora tutto da sviluppare.

Partecipa anche tu!

3.000 gli ospiti attesi da diversi settori, culture e background: designer e sviluppatori, imprenditori, freelance e startuppers, brand manager, HR manager, producers e marketers che parteciperanno all’evento per trarre ispirazione, raccogliere insegnamenti e far crescere con nuovi strumenti il proprio business.

A tutti i lettori di PalazzinaCreativa è riservato uno sconto esclusivo sul prezzo del biglietto. Potete acquistarlo per voi o per il vostro team con uno sconto del 15% cliccando qui. Scopri gli speech e il programma, e vieni a incontrare le personalità più influenti del Digital Design e il metodo di lavoro dei brand internazionali più creativi.

Alcuni articoli che ti potrebbero interessare

Sport e marketing: i brand si raccontato al MARKETERs Experience

Nov · 5 min. di lettura

Oltre il target: il valore delle persone al MARKETERs Festival 2019!

Nov · 4 min. di lettura

Content Strategy su Pinterest: 5 consigli da Mathilde Jais

Nov · 5 min. di lettura